sabato 25 marzo 2017

REPORTAGE DAL PORTO DI ANVERSA - ANDREA BOTTALICO

CLICCA SULL'IMMAGINE PER NAPOLI MONITOR

Sotto attacco dell’Unione. Le liberalizzazioni europee viste dal porto di Anversa

di Andrea Bottalico

Il porto di Anversa è situato al centro del cosiddetto range settentrionale che parte da Le Havre e arriva ad Amburgo passando per Rotterdam.

giovedì 23 marzo 2017

LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI : SERVE UNO SCEICCO PER IL PORTO VECCHIO

MA DOVE NASCONO CERTE IDEE ?  Il senatore Francesco Russo non è stato l'unico ma sicuramente il più citato a proposito della possibilità di investimenti arabi degli sceicchi nelle aree del Porto vecchio di Trieste.

Man mano che passano gli anni dall'emendamento approvato nella legge di stabilità del dicembre 2014 aumentano le previsioni di spesa per ristrutturare le aree e gli immobili del Porto vecchio.

Mentre cresce la consapevolezza delle spese che il Comune , nuovo proprietario dovrà affrontare e mentre cresce anche nelle dichiarazioni pubbliche la convinzione che i 50 milioni stanziati dal Ministero della Cultura sono una goccia nel mare cala inesorabilmente la speranza dell'intervento risolutore di qualche sceicco arabo che investa milionate di petrodollari. Quante volte in questi anni vi siete chiesti : ma da dove nascono certe idee ? Una possibile risposta l'abbiamo trovata sull'Espresso di questa settimana che trovate ancora in edicola. Nei palazzi romani è nata l'idea dell'intervento degli sceicchi e qualcuno l'ha raccolta rivendendola anche per il problema di Trieste.

Per cominciare un elenco nel 2012 il fondo Qatar Investiment Authority ha rilevato Valentino, simbolo della moda Made in Italy. Durante il governo Monti la Cassa Depositi e Prestiti ( eccola di nuovo ) si è alleata con QIA per realizzare investimenti comuni ma per il momento l'unica operazione portata a termine è stata l'acquisizione del 28% del produttore di carne Inalca del gruppo Cremonini.

Con il governo Renzi gli investimenti del Qatar si sono moltiplicati e l'emirato ha trovato l'appoggio di Roma anche in campo internazionale.

Il Qatar è interessato alla presidenza dell'UNESCO e il suo candidato ha ricevuto una laurea honori causa dall'Università di Tor Vergata che poche 


DOVE NASCE L'INTERESSE PER LE AUTOSTRADE DEL MARE ?

Traghetti, ecco il traffico principe dei porti italiani

Genova - I dati di Assoporti e Rete autostrade mediterranee. Le quote di questa tipologia di trasporto hanno superato quelle del container. Dotazione del marebonus sotto le attese.














La risposta l'abbiamo trovata, era abbastanza scontato, in un articolo de THE MEDITELEGRAPH che non casualmente organizza a Trieste un Forum proprio sulle autostrade del mare il prossimo 28 marzo e di cui vi proponiamo l'incipit aggiungendo alcuni grafici di nostra fattura.



mercoledì 22 marzo 2017

PORTO DI TRIESTE AL CENTRO DELL'ATTENZIONE E DELL'EUROPA

Tre segnalazioni ai nostri lettori che sottolineano il rinnovato interesse per il porto di Trieste. Un servizio del TG3 nazionale sulla centralità europea dello scalo triestino, la già citata iniziativa del Forum organizzato per il 28 marzo a Trieste da The Meditelegraph sulle autostrade del mare e una citazione sulla rivista SHIP2SHORE legata all'organizzazione del lavoro portuale.




Questo servizio con gli interventi di Zeno D'Agostino e di Enrico Samer è andato in onda ieri sera 21 marzo 2017 primo giorno di primavera , speriamo porti bene.


martedì 21 marzo 2017

ARVEDI E LA GARA PER L'ILVA - VASO DI COCCIO TRA VASI DI FERRO

Due notizie che non si incontrano mai. L'ILVA di Taranto è stata messa in vendita e al 6 marzo sono state presentate due offerte per l'acquisto dello stabilimento da due cordate. In qualche articolo che abbiamo letto le due cordate vengono presentate con i nomi dei riferimenti italiani : Marcegaglia e Arvedi ma si tratta di incrociare le notizie in modo di rappresentare nel modo migliore la situazione che si è venuta a creare. Questo post lo dedichiamo a tutti coloro che da mesi stanno sostenendo che l'impegno di Arvedi nello stabilimento di Servola a Trieste è propedeutico e promozionale per la partecipazione dello stesso Arvedi alla gara per l'acquisto dello stabilimento di Taranto.



JINDAL                                 MITTAL

AGGIORNAMENTO SUL PROGETTO OFF-SHORE DI VENEZIA - LA SITUAZIONE E' CAMBIATA

Con la conclusione del secondo incarico di Presidente dell'Autorità Portuale di Venezia al prof. Paolo Costa è cambiata completamente la situazione del progetto off-shore da Costa promosso in questi anni.


Su LA NUOVA di Venezia e Mestre di ieri il progetto cambia nome e diventa MINI off-shore.

Come abbiamo documentato in questi anni sull'argomento progetto off-shore c'è stata una straordinaria attività promozionale da parte del presidente Paolo Costa. 
Con la nomina di Pino Musolino a nuovo presidente della Autorità di Sistema dell'Adriatico settentrionale sembrano essere cessati i toni da "crociata" e il dibattito ha iniziato la via della verifica dei fatti e dei progetti.

Il progetto Costa ha lasciato uno strascico di eredità e probabilmente una serie di "stranezze" che hanno bisogno del loro tempo per scomparire dal dibattito. Dibattito che LA NUOVA di Venezia e Mestre documenta in un lungo articolo riassuntivo pubblicato ieri nella versione di stampa e in quella sul sito " on line " della rivista. clicca qui per leggere l'articolo.

Per i navigatori pigri riproduciamo l'articolo e le illustrazioni di seguito:


PORTI, IL 28 MARZO NUOVO FORUM A TRIESTE

The Meditelegraph nell'ambito della sua proposta di Eventi e Forum dedicati al mondo dello shipping e del trasporto intermodale, presenta il nuovo evento realizzato in collaborazione con On the MoS Way

clicca qui



PROGRAMMA DELL’EVENTO
9:00 a.m.
Welcome addresses
Alberto Bollis, Deputy Editor Il Piccolo
09:15 a.m.
Keynote speeches
Motorways of the Sea & Detailed Implementation Plan
Brian Simpson OBE, EU Coordinator for Motorways of the Sea
Wojtek Sopinski, Adviser to Brian Simpson

martedì 14 marzo 2017

FERROVIE A CONFRONTO: PORTI DI TRIESTE E KOPER

QUANTI TRENI MERCI PARTONO DA TRIESTE E QUANTI NE PARTONO DA KOPER ?
COME NASCONO LE LEGGENDE METROPOLITANE " FERROVIARIE " ?

Provate sulla vostra pelle l'effetto della comunicazione leggendo l'articolo del PICCOLO del 7 marzo scorso cliccando qui e poi provate a rileggere alcuni passaggi assieme a noi.

Se hai letto l'articolo de IL PICCOLO ora proviamo a fare qualche ragionamento

DIETRO LA PRESENTAZIONE DI UN LIBRO ?


La scorsa settimana al “solito” Magazzino 26 è stato presentato il libro fotografico “Guida storica del Porto vecchio di Trieste” di Antonella Caroli già Segretario generale dell’Autorità portuale di Trieste, direttore dell’Istituto di cultura marittima e portuale della città, presidente della sezione di Trieste di Italia nostra.

Come spesso succede una ciliegia tira l’altra e l’incontro pubblico di presentazione del libro si è trasformato in una occasione per i relatori di fare il punto sul progetto di riutilizzo del Porto vecchio a più di due anni dall’Emendamento Russo.

La parte del leone l’ha svolta l’assessore Rossi ( deleghe al Bilancio e alla Cultura ) con un intervento di una quarantina di minuti. Sottolineando il clima “costruttivo” e privo di polemiche con l’amministrazione comunale precedente ed in articolare con l’attuale guida della regione l’assessore ha svolto il tema ma forse nella “sede sbagliata “ ?

lunedì 13 marzo 2017

UNA CITTA' E' IL SUO PORTO : DALLA STORIA AI GIORNI NOSTRI

«Funzioniamo come un grande negozio online di duty-free, importiamo da circa 80 Paesi compresa naturalmente l’Italia, immagazziniamo in porti franchi in Cina e grazie ai dazi più bassi il prezzo finale è conveniente per i consumatori” dichiarava al Corriere della Sera del 27 febbraio la signora Zhang Lei,  proprietaria della Kaola, società di e-commerce che tratta prodotti europei di fascia medio-alta.” Rispetto a un negozio fisico o anche all’e-commerce tradizionale che sopportano dazi doganali e IVA fino al 30-50%, i prodotti offerti con il cross-border sono gravati solo dell’11,9%. Alla fine, i consumatori del nostro negozio virtuale pagano quasi lo stesso prezzo degli europei, per gli stessi prodotti di buona qualità, questo è il nostro segreto».